Sensore termico MEMS

0
82

Omron ha sviluppato un nuovo sensore termico MEMS, Micro Electro-Mechanical System, chiamato D6T, destinato a rilevare la presenza di persone senza che esse siano in movimento. Un’innovativa soluzione ultra-sensibile e alternativa rappresenta ai tradizionali sensori piroelettrici o a microonde. In questo contesto, se la maggior parte dei dispositivi di rilevazione presenza si basano sul movimento, il D6T è in grado di individuare la presenza rilevando la differenza tra la temperatura di un corpo e quella dell’ambiente circostante, fornendo una base certa per molte funzioni che devono essere attivate solo in presenza di persone. Infatti i sensori convenzionali spesso non riescono a distinguere uno spazio vuoto da uno occupato da una persona non in movimento. Nell’ambito del monitoraggio dei livelli termici di un ambiente, il nuovo sensore si presta poi a molti altri usi, come la rilevazione di sbalzi inattesi della temperatura, dovuti magari a interruzioni di linea, oppure alla individuazione di anomali punti di calore generati dall’imminente scoppio di un incendio. Tale componente è disponibile in due versioni: una composta da otto celle allineate, denominata D6T-8L-06, l’altra con una matrice di celle 4×4, denominata D6T-44L-06. Grazie a questa struttura a celle multiple è possibile non solo rilevare la presenza di persone ma anche determinare la loro ubicazione. Il sensore D6T dispone poi di una lente in silicio che filtra i raggi infrarossi presenti nell’area di rilevamento concentrandoli sulla struttura MEMS a matrice, che rappresenta il cuore del sensore; le termocoppie collegate a ciascuna cella trasformano la differenza di temperatura generata dell’irradiamento dei raggi infrarossi in un segnale elettrico, che viene convertito in una uscita digitale I2C tramite microprocessore. Il chip MEMS è prodotto direttamente da Omron, e permette di ottenere un’elevata precisione di rilevamento della temperatura, con una risoluzione di soli 0,14 °C.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here