Trasmissioni meccaniche per l'energia eolica

Cuscinetti volventi a servizio del vento

Cuscinetti speciali NKE per riduttori di turbine eoliche
0
141
Fig. 1 - Cuscinetto di NKE in un alloggiamento epicicloidale per un riduttore per impianti di produzione di energia eolica da 1,5 MW con uno stadio epicicloidale (modello).

di Julia Heidlmayr – 

I cuscinetti volventi per riduttori industriali di NKE sono impiegati in diverse applicazioni; ad esempio, nella produzione di impianti, nella tecnologia di trasporto, nei veicoli su rotaia, nella produzione e lavorazione di metalli, nel settore minerario, nella meccanica pesante e sono ideali anche negli impianti per la produzione di energia eolica.

Fig. 1 – Cuscinetto di NKE in un alloggiamento epicicloidale per un riduttore per impianti di produzione di energia eolica da 1,5 MW con uno stadio epicicloidale (modello).

I cuscinetti volventi svolgono un ruolo decisivo nei riduttori industriali e devono soddisfare requisiti elevati.  Per queste applicazioni complesse NKE offre cuscinetti a rulli cilindrici, cuscinetti orientabili a rulli, cuscinetti a rulli conici, cuscinetti obliqui a sfere, cuscinetti radiali a sfere, cuscinetti a quattro punti di contatto nonché cuscinetti speciali realizzati su richiesta del cliente. Un punto di forza particolare del produttore di cuscinetti austriaco è costituito dai cuscinetti a rulli cilindrici:  NKE produce oltre tremila tipi diversi di cuscinetti a rulli cilindrici. I cuscinetti si distinguono per l’elevato grado di redditività e di sicurezza di funzionamento e possono essere realizzati in tempi brevi presso lo stabilimento di Steyr.

NKE sviluppa e produce i cuscinetti speciali per i riduttori in stretta collaborazione con i clienti utilizzatori finali. Oltre allo sviluppo dei prodotti, NKE offre ai produttori di riduttori un servizio di assistenza completo con consulenza applicativa, assistenza nel design, calcoli tecnici, assistenza a livello di certificazioni nonché corsi di formazione. Tutti i cuscinetti NKE soddisfano elevati requisiti qualitativi e vengono sottoposti ai più moderni procedimenti di verifica e controllo qualità.

La vasta gamma consente svariate possibilità applicative; fra queste emerge il settore eolico.

Riduttori epicicloidali per turbine eoliche

Fig.2 – Esempio applicativo: stoccaggio di un riduttore epicicloidale in un impianto di produzione di energia eolica.

Per i riduttori epicicloidali all’interno di impianti per la produzione di energia eolica NKE ha sviluppato sistemi modulari per l’alloggiamento di ruote epicicloidali. I sistemi modulari consentono di razionalizzare le caratteristiche di alloggiamento, riducono il numero dei componenti e semplificano la logistica. All’interno di molti impianti di produzione di energia eolica vengono utilizzati riduttori epicicloidali a uno o due stadi. Poiché i cuscinetti delle ruote epicicloidali costituiscono i punti di alloggiamento soggetti a maggiore carico vengono impiegate soluzioni di alloggiamento integrato. Tali sistemi prevedono l’inserimento di cuscinetti a rulli cilindrici sprovvisti di anello esterno con gabbia all’interno della ruota epicicloidale, dove il foro della ruota epicicloidale stessa costituisce la pista esterna.

Fig.3 – Set quadruplo di cuscinetti epicicloidali.

Per i riduttori con prestazioni pari a 1,5 MW, 2 MW e 2,5 MW, NKE ha già realizzato sistemi di alloggiamento modulari composti da cuscinetti a rulli cilindrici a una corona sprovvisti di anello esterno (fig. 3). I cuscinetti hanno fori con un diametro di 160 mm, 190 mm e 200 mm e possono essere personalizzati fino a 220 mm. La scelta dei cuscinetti avviene in base all’ingombro disponibile e alle esigenze dei clienti, soprattutto in caso di sostituzione di cuscinetti utilizzati precedentemente. Rispetto alla versione standard, la struttura interna dei cuscinetti a rulli cilindrici è stata ulteriormente rinforzata in modo da aumentarne la capacità di carico. I cuscinetti sono provvisti di una gabbia in ottone massiccio di un solo pezzo, centrata sull’anello interno. La gabbia, nella sua configurazione standard, è dotata di scanalature d’ispezione che consentono di eseguire valutazioni endoscopiche delle condizioni dell’anello interno. A seconda del tipo di carico da sopportare e delle condizioni di applicazione, questi cuscinetti possono essere composti da set multipli di due, tre o quattro cuscinetti.

Il sistema modulare offre all’utilizzatore vantaggi non indifferenti: le forme costruttive dei cuscinetti planetari possono essere standardizzate; è possibile unificare i cuscinetti nei riduttori di diverse dimensioni di riduttori, del primo e del secondo stadio dei planetari; la molteplicità di tipi di cuscinetti richiesti viene quindi ridotta; la struttura modulare consente un adeguamento semplice delle caratteristiche dei set di cuscinetti alla condizione individuale di ogni stadio planetario; la gabbia in ottone massiccio di un solo pezzo consente un’ottima scorrevolezza dei cuscinetti anche nel caso di accelerazioni molto elevate. La lubrificazione dei cuscinetti planetari viene semplificata grazie all’impiego di apposite scanalature di lubrificazione nelle superfici frontali degli anelli interni.

 

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here