ACCOPPIAMENTI ALBERO-MOZZO

Giunti lamellari standard e speciali

0
195

I giunti lamellari DIN.AL. serie GEL sono normalmente impiegati per l’accoppiamento di dinamo tachimetriche, encoder, contattori, motori, strumenti di misura e tutte quelle applicazioni dove sia indispensabile trasmettere un moto rotatorio omocinetico nei quattro quadranti e con assoluta rigidità torsionale anche quando l’accoppiamento degli alberi non si presenta perfettamente allineato. Progettati in osservanza alle direttive DIN 740 i giunti, per la loro particolare costruzione, possono assorbire disallineamenti angolari, radiali e spostamenti assiali senza causare sforzi sugli alberi collegati. Per le particolarità costruttive e per i materiali utilizzati possono essere impiegati entro un campo di temperature da -30 DC + 200 DC.

Materiali

La realizzazione dei giunti lamellari serie GEL viene fatta con materiali di prima qualità. Per i corpi e per i mozzi viene utilizzata una lega leggera amagnetica con trattamento galvanico di anticorrosione. Gli anelli di giunzione, parte importante del giunto dato che devono garantire sia la trasmissione della coppia che l’elasticità del sistema,sono realizzati in una lega di bronzo speciale. L’unione degli anelli ai mozzi ed al corpo è garantita da particolari rivetti. I grani per il bloccaggio dei giunti sugli alberi sono in acciaio inox E-42 per fare in modo che nessuna parte del giunto stesso possa essere attaccata dalla corrosione.

Montaggio

L’estrema compattezza dei giunti facilita il montaggio anche se eseguito in posizioni critiche. Il bloccaggio dei mozzi sugli alberi delle macchine da collegare viene normalmente fatto con due grani inox DIN 916 posti a 900 su ogni mozzo nella versione contraddistinta

dalla sigla G; è inoltre possibile una versione combinata con linguetta UNI 6604-69 e grani DIN 916: versione contraddistinta dalla sigla CG . Nella serie GELS il bloccaggio dei mozzi agli alberi è affidato ad uno speciale sistema autobloccante brevettato.

I fori dei mozzi vengono eseguiti con tolleranzaISOH7. Si consiglia di eseguire, per un corretto montaggio, la lavorazione degli alberi da collegare in tolleranza ISOj6 . Per sfruttare al massimo il campo elastico dei giunti occorre verificare, prima del montaggio, l’allineamento degli alberi delle macchine da collegare al fine di eliminare il più possibile gli errori angolari e radiali.

Al termine del montaggio, è importante verificare che non vi siano pressioni anomale sugli anelli di giunzione dovute

A  un errore assiale troppo elevato. Gli errori massimi angolari, radiali e assiali sono riportati nella tabella dei dati tecnici. È indispensabile tenere presente che detti valori non sono utilizzabili contemporaneamente.

Il dato di identificazione è composto da tre parti:

– il primo determina il tipo di giunto come conformazione e grandezza;

– il secondo e il terzo specificano il diametro di foratura e il tipo di fissaggio.

Esecuzioni speciali

Oltre alle esecuzioni standard DIN. AL. è in grado di realizzare dei giunti con forature diverse dallo standard. Inoltre, per particolari applicazioni, è possibile studiare e realizzare giunti speciali.

In particolare, i giunti lamellari della serie GEL 3000 R hanno i doppi mozzi esterni, ma di lunghezza ridotta, che permettono l’accoppiamento di alberi di grandi dimensioni ma con un ingombro totale contenuto. È prevista la versione con grani e chiavette . Vengono utilizzati per l’accoppiamento di dinamo tachimetriche, encoder, motori, strumenti di misura e tutte quel le applicazioni dove sia indispensabile trasmettere un moto rotatorio omocinetico nei quattro quadranti e con assoluta rigidità torsionale anche quando l’accoppiamento degli alberi non si presenta perfettamente allineato.

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*