TENUTE ASSIALI

Guarnizioni protettive per cuscinetti volventi

0
152

Le tenute assiali Hirschmann proposte da Pantecnica e presenti sul mercato europeo già da molti anni, sono state progettate per eliminare totalmente l’usura dell’albero rotante nella fascia di strisciamento. Infatti l’azione di tenuta viene svolta in direzione assiale e non radiale, rispetto all’asse di rotazione, da un labbro che scorre sulla superficie laterale dell’anello interno o esterno del cuscinetto, se priva di punzonature e opportunamente rifinita. Diversamente, in certi tipi di applicazioni, in cui risulti idoneo l’impiego di questo tipo di guarnizione, da controfaccia di scorrimento può fungere uno spallamento ricavato sull’albero o sull’organo esterno , oppure dei collari appositamente disegnati. Le due versioni tipo sono costituite da un guscio compatto in elastomero che realizza la tenuta dinamica assiale con il labbro di tenuta interno (versione VI) per la tenuta in loco dell’olio lubrificante, o esterno (versione VA) per la tenuta in loco del grasso lubrificante; la tenuta statica si realizza nella sede di alloggiamento della corona esterna o interna, rispettivamente per la versione VI o VA. Il corpo in elastomero è irrigidito da un’armatura in metallo che funge anche da contrasto per una molla a stella che pressa uniformemente il labbro di tenuta sulla controfaccia di scorrimento. Il labbro di tenuta è di forma appropriata ed esercita una pressione controllata che limita l’attrito, la potenza dissipata, l’usura ed il riscaldamento, anche in presenza di alte velocità periferiche. Le guarnizioni proposte sono impiegate per la tenuta in loco del lubrificante dei cuscinetti volventi radiali a sfere o di altri organi meccanici ad asse rotante, in ogni caso con diversi vantaggi: minimo ingombro e semplice montaggio, bassa frizione con minimo sviluppo di calore, nessuna usura della parte rotante, velocità periferica fino a 30 m/sec e pressione fino a 5 bar. Dimensioni standard fornibili nei diametri compresi tra 6 e 180 mm e in elastomeri Nbr o Viton°, per soddisfare un ampio campo di resistenza chimica e termica tra -30 e + 250° C. Queste guarnizioni, dovendo funzionare con adeguata lubrificazione, sono consigliate per la tenuta di olio e grasso lubrificanti.

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here