CONTROLLI NON DISTRUTTIVI

La giusta “onda” per accelerare i tempi di manutenzione degli aerei

0
62

I ricercatori dell’Università della Pennsylvania hanno sviluppato un nuovo modo per utilizzare i controlli non distruttivi a ultrasuoni, al fine di migliorare la ricerca dei difetti in componenti aeronautici.

In particolare, i ricercatori sono in grado di selezionare le frequenze migliori per rilevare i difetti nei punti più difficili da raggiungere in modo più rapido e preciso.

Questa tecnica è pensata in particolar modo per la ricerca di difetti negli incollaggi fra i materiali compositi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here