ACQUISIZIONE

Crescere nel settore ferroviario

ABB ha completato la fusione per incorporazione di RGM Polycontrol
0
57

ABB ha completato la fusione per incorporazione di RGM Polycontrol, ramo d’azienda dell’italiana RGM,con sede a Genova specializzato nei sistemi di alimentazione ausiliaria per veicoli ferroviari.

L’acquisizione, avvenuta a settembre 2012, interpreta coerentemente la strategia di ABB volta a rafforzare la propria posizione di importante fornitore per i costruttori di treni e gli operatori ferroviari.

RGM Polycontrol è  da tempo, infatti, apprezzata in Italia per la progettazione e la produzione di convertitori per servizi ausiliari di bordo per veicoli metropolitani, tram, carrozze trasporto passeggeri e locomotive. In poco più di un anno, durante il quale l’azienda ha temporaneamente conservato il vecchio marchio, il processo di integrazione è stato completato in ogni suo aspetto e oggi la nuova realtà è parte del Product Group Transportation: la sua gamma di convertitori ausiliari costituirà una nuova linea di prodotti nell’ambito dell’unità di business Power Conversion della Divisione Discrete Automation & Motion.

“Siamo felici di poter annunciare questo importante passaggio avvenuto in tempi molto stretti grazie all’impegno e all’attiva collaborazione di tutti, dipendenti e manager di ABB e dell’ex RGM Polycontrol”, ha commentato Manrico Campinoti, LBU Manager Power Conversion di ABB Italia. “La fusione ci apre un mondo di opportunità: i clienti hanno ora accesso a un portafoglio molto più ampio di prodotti di altissima qualità per i quali possono contare sul supporto della rete commerciale e di Service ABB in tutto il mondo”.

L’acquisizione rafforza ulteriormente la base industriale di ABB in Italia e nel polo di Genova in particolare. Il team di ABB Italia per il business ferroviario assume oggi una valenza mondiale grazie alle forti capacità di Ricerca e Sviluppo dell’unità genovese, focalizzate sulla realizzazione di prodotti modulari ad alto contenuto tecnologico ad elevata efficienza e affidabilità,  e capaci di rispondere alle esigenze di mercati sempre più competitivi.

L’integrazione in ABB rafforza significativamente le potenzialità di crescita dell’unità sui mercati esteri: già in questi mesi la quota di esportazione appare in netta crescita grazie a ordini importanti come quello di recente acquisito per un nuovo treno ad alta velocità. L’apertura di nuovi e più vasti mercati consentirà anche di ottimizzare ulteriormente i prodotti.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here