INGRANAGGI

Affilatura e Service alla conquista di nuovi mercati

miniToolsCoating si presenta sul mercato nazionale e internazionale con prodotti e servizi di affilatura e coating per i produttori di ingranaggi. La parola a Giovanni Chinaglia CEO della giovane azienda padovana.
0
266
Affilatura di un creatore con doppia dentatura (denti di sgrossatura e denti di finitura).

L’azienda miniToolsCoating, nata per iniziativa di un noto imprenditore di Padova, l’ing. Vincenzo de Stefani, si articola in tre attività che interessano principalmente l’industria dell’ingranaggio ma anche altri settori della meccanica.

Affilatura di un creatore con doppia dentatura (denti di sgrossatura e denti di finitura).

In primo luogo offre ai produttori di ingranaggi un servizio di affilatura e di ricopertura su tutti i tipi di utensili specifici per il taglio delle ruote dentate. Possono essere affilati e ricoperti creatori fino ad un diametro di 300 mm con lunghezze fino a 350 mm e moduli intorno a 26 mm. Si tratta quindi di grandi creatori che molti utilizzatori non sono in grado di riaffilare perché sarebbero necessarie affilatrici di notevole costo.

Naturalmente, è possibile l’affilatura di creatori di più limitate dimensioni e con maggiori difficoltà tecniche, come per esempio i creatori per corone elicoidali per viti senza fine con forte angolo di elica.

Per i coltelli stozzatori, sia a denti dritti sia elicoidali, si raggiungono diametri fino a 250 mm  e ovviamente non ci sono problemi per affilare anche coltelli a codolo per dentature interne.

Completa il quadro delle offerte, l’affilatura delle frese integrali per ingranaggi conici a denti dritti ed elicoidali, con in più la possibilità di affilare le lame per frese per ingranaggi conici a spirale.

A sinistra l’ing. Vincenzo de Stefani, a destra l’ing. Giovanni Chinaglia, CEO di miniToolsCoating.

Il centro di servizi integra la sua attività con i ricoprimenti di utensili, stampi e altre parti meccaniche utilizzando i più moderni impianti e le più aggiornate tecnologie. Inoltre, miniToolsCoating costruisce frese integrali per ingranaggi conici.

Questo tipo di utensile non è prodotto da molte aziende; si potrebbe anzi dire che in Europa il monopolio sia di Gleason. Potenzialmente quindi è un settore che spalanca vasti orizzonti.

In dettaglio tutta la proposta di miniToolsCoating dalla voce del suo CEO, l’ing. Giovanni Chinaglia.

Qual è l’attività più importante per miniToolsCoating?

L’attività di miniToolsCoating si divide in tre settori:

servizio di affilatura e coating di utensili per ingranaggi, con circa il 50% del fatturato;

coating di utensili, stampi e componenti meccanici, con circa il 30% del fatturato

costruzione utensili, cioè frese integrali per ingranaggi conici, con il 20% del fatturato.

Frese integrali per ingranaggi conici.

miniToolsCoating è nata come azienda di servizi, ma avendo accumulato un importante know how nel settore della dentatura di ingranaggi conici, ha potuto iniziare una produzione di alta qualità che attualmente è molto apprezzata dal mercato. Questa differenziazione dell’attività di produzione aziendale ci ha permesso di navigare senza eccessivi danni, nella crisi economica che attanaglia il paese.

 Quali sono le caratteristiche salienti che rendono interessanti gli utensili miniToolsCoating?

In primo luogo i clienti apprezzano l’assoluta precisione degli utensili. Ogni singolo pezzo viene curato  in tutti i suoi particolari con stazioni di collaudo in ogni fase della produzione.

Fase di rettifica profilo di una fresa integrale per conici.

Alla consegna, ad ogni pezzo, viene allegato un certificato di collaudo che riporta, a fianco di ogni quota teorica, quella effettivamente realizzata. Questa certificazione assicura l’utilizzatore in merito alla qualità e alla affidabilità degli utensili. La perfetta finitura delle superfici dei nostril utensili conferisce una rugosità che è pari a quella ottenuta con la lappatura.

Il secondo punto qualificante è la scelta dell’acciaio e la cura sul trattamento. L’acciaio standard è l’ASP23, acciaio da polveri con elevata durezza e ottima tenacità, l’ideale per le frese con cui si lavora sostanzialmente a taglio interrotto.

Ma è anche possibile scegliere l’ S390, un acciaio superlegato, da polveri, adatto a prestazioni più elevate.

Ogni lotto di acciaio, prima di essere immesso in produzione, è controllato per verificare che le sue caratteristiche siano quelle previste.

Infine, la consegna degli utensili avviene in robuste, eleganti e personalizzate scatole in legno, che proteggono in modo assoluto gli utensili e consentono un facile e comodo immagazzinaggio.

 Ci sono novità nel coating?

Micrografia di un ricoprimento multiplayer: 1) nanolayer estremamente duro e compatto; 2) strato di TiAlN; 3) film di adesione.

Si, ci sono nuovi layers specializzati disponibili che elevano i rendimenti dei particolari a cui sono destinati. Quello che coinvolge principalmente gli utensili per ingranaggi, cioè creatori e coltelli stozzatori, è denominato Alticrome. Si tratta di un multilayer con nitruri di cromo, alluminio e titanio che raggiunge durezze elevatissime (3.400 HV0,05), con temperature di esercizio che possono arrivare anche 1.100 °C. Si tratta quindi di un ricoprimento adatto ad utensili che lavorano in condizioni di taglio particolarmente gravose, con un grande sviluppo di calore.

Un altro nuovo ricoprimento, destinato ad utensili in metallo duro è denominato Silicut. Il rivestimento a struttura nanocomposta è ottenuto per inglobamento di nanocristalli di titanio ed alluminio in una matrice di nitruro di silicio. Questa funge da interfaccia forte e dona al layer ottenuto la struttura tipica dei materiali composite.

Esistono, infine, altri ricoprimenti specializzati applicabili principalmente sugli stampi. Citiamo per esempio il Cromvic in cui, su una base di nitruro di cromo, viene depositato un strato di carbonio a struttura amorfa, una via di mezzo tra la grafite e il diamante. Si tratta di un ricoprimento del tipo DLC (Diamond Like Carbon) che ha delle interessantissime caratteristiche. Il film che ricopre il substrato può avere spessori che possono arrivare a 1 – 2 micrometri e combina una elevata durezza ad un bassissimo coefficiente d’attrito, appena 0,1 – 0,2 cioè nettamente inferiore a tutti i ricoprimenti usati nel settore utensileria; è particolarmente adatto a stampi per la plastica.

Questo ricoprimento viene eseguito a temperature molto basse, circa 250 °C e questo facilita la ricopertura di parti in acciaio da costruzione,  che a temperature più elevate potrebbero essere soggette a distorsioni e anche a modifiche strutturali. miniToolsCoating sta sviluppando nuovi tipi di ricopertura utilizzando impianti e tecnologie innovative d’avanguardia. I nuovi rivestimenti in studio sono destinati a creatori in HSS con l’obiettivo di incrementarne il rendimento con evidenti ricadute sui costi di produzione.

Data la nostra lunga esperienza nel service, miniToolsCoating ha acquisito una grande sensibilità nel rispetto delle consegne. Lo standard è una consegna in 4 – 6 settimane, ma quello che più conta è che una volta fissato questo termine esso viene rispettato tassativamente.

Dimensioni standard, ma non solo

Nella tabella sono riportate le dimensioni standard delle frese attualmente in produzione presso miniToolsCoating. Da sottolineare che possono essere costruite anche frese con diversi dimensionamenti.

Dimensioni standard delle frese

Tipo di fresa

Diametro nominale

N° di denti

Acciaio

Fresa integrale

1,1”

8

ASP23

oppure a richiesta

S390

1,5”

12

2”

16

2,5”

16

2,75”

20

3,5”

20

4,5”

20 (standard)

24 (speciale)

5”

6”

Fresa a corona

6”

24 (28 – 30 speciale)

7,5”

32 (36 speciale)

9”

40

Le frese a corona sono frese integrali di grande diametro (6”, 7,5”, 9”) che per il montaggio in macchina richiedono una flangia di montaggio, cioè un adattatore tra fresa e attacco macchina.  Questo adattatore provoca inevitabilmente un leggero disassamento dei taglienti rispetto all’asse teorico, normalmente contenuto in 5 – 10 micrometri.

Ma questo è un inconveniente tollerabile perché in genere i pezzi prodotti con questo tipo di frese vengono poi rettificati. D’altra parte si hanno notevoli risparmi rispetto alle corrispondenti frese a lame riportate.

Uno dei fiori all’occhiello di questa azienda è sicuramente la tecnologia disponibile per i ricoprimenti; miniToolsCoating offre la possibilità di ricoprire ogni tipo di utensile e una molteplicità di parti meccaniche con un limite dimensionale di diametro massimo di 600 mm, lunghezza massima di 800 mm e peso massimo 500 kg; in particolare le possibilità si possono riassumere in:

·          tutta la gamma di utensili per la il taglio degli ingranaggi;

·          utensili per la meccanica in generale;

·          utensili per alte prestazioni;

·          stampi e componenti per tranciatura e formatura;

·          stampi per materie plastiche;

·          stampi per pressofusione;

·          punzoni e stampi per la sinterizzazione;

·          organi e componenti meccanici.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here