Green Technology Report

Le aziende italiane puntano sempre più sulla sostenibilità

0
71

Le aziende italiane guardano alla sostenibilità per essere più competitive e rispondere meglio alle esigenze del mercato: è quanto emerge dal Green Technology Report, pubblicato dall’Energy & Strategy Group del MIP-Politecnico di Milano. La ricerca ha esaminato le pratiche green di un campione di aziende italiane di varie dimensioni (dalle Pmi alle multinazionali), appartenenti ai settori automotive, manifatturiero e servizi tecnici, metallurgia e industrie di processo, beni non durevoli. Supply Chain Management Icon Symbol SetSecondo l’indagine, azioni come la produzione di energia da fonti rinnovabili, l’ottimizzazione della logistica, il rendere più efficienti i processi produttivi e l’evoluzione della progettazione dei prodotti sono percepite più come punti di forza che come costi che l’azienda deve sostenere. Inoltre, il 75% degli intervistati ha dichiarato di considerare la compliance alle norme ambientali e l’ottenimento delle relative certificazioni come i principali risultati ottenuti fino ad ora sul fonte della sostenibilità e il 34% ha affermato di ritenere un fattore rilevante il raggiungimento di premi e riconoscimenti per la sensibilità verso l’ecologia, tanto che questi vengono comunicati ai clienti per rafforzare l’immagine aziendale. Riguardo agli obiettivi futuri, la maggior parte delle imprese ha citato l’efficienza e il miglioramento dei processi produttivi, in un’ottica di cost saving, oltre al lancio di prodotti più eco-compatibili. Inoltre, sistemi di reporting specifici e la definizione di target green nella mission aziendale si stanno diffondendo tra le aziende, così come programmi di training volti ad aumentare le competenze dei dipendenti sulle tematiche ambientali. A livello operativo, poi, lo studio ha mostrato come la gestione dei rifiuti venga vista come un’opportunità per l’ottimizzazione dei processi produttivi e per il recupero dei materiali di scarto. Quanto agli aspetti da migliorare, vi è la presenza ancora poco diffusa nelle imprese di strutture esplicitamente dedicate alla sostenibilità, con la conseguente mancanza di ruoli specifici. Poco coinvolte nelle tematiche ecologiche anche l’area acquisti (nonostante nelle aziende più strutturate l’attenzione alla sostenibilità condizioni per esempio la scelta dei fornitori) e l’area Ict. Il cloud computing come strumento per la diminuzione dell’impatto ambientale (meno server, meno hardware ecc.) non rientra ancora nelle politiche green delle imprese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here