SISTEMI DI TENUTA

Tenute frontali a basso attrito

0
140

Nella tenuta su alberi e organi rotanti l’attrito ha un ruolo importante in quanto oltre all’usura provoca riscaldamento e perdita di potenza. L’eliminazione dell’attrito sull’albero è realizzabile con gli anelli di tenuta V-SEAL, a strisciamento frontale anziché radiale, proposti dalla Pantecnica, per velocità periferiche fino a 12 m/s. Fig4_Pantecnica

La peculiarità del loro funzionamento si basa sul fatto che il labbro di tenuta non striscia sull’albero rotante ma su una controfaccia disposta ortogonalmente all’asse di rotazione. Il corpo dell’anello è stabile sull’albero per interferenza elastica, ruota con esso e mantiene il labbro di tenuta a contatto controllato con la controfaccia di scorrimento. La forza centrifuga che si sviluppa sul labbro di tenuta rotante provoca l’espulsione dello sporco, impedendone l’ingresso verso il cuscinetto o altro organo meccanico; il contatto tra il labbro di tenuta e la controfaccia impedisce la fuoriuscita del lubrificante del cuscinetto. In taluni casi l’anello può essere applicato su una parte statica ed effettuare la tenuta sulla controfaccia rotante. Con questo tipo di montaggio il labbro di tenuta, non essendo soggetto alla forza centrifuga, può sviluppare l’azione di tenuta con velocità periferiche elevate, entro i limiti ammessi, pur mantenendo costante la pressione sulla controfaccia rotante. Nella versione “Antifriction” il già modesto attrito viene ulteriormente ridotto del 40%, con conseguente riduzione del riscaldamento e della dissipazione di potenza. Queste tenute, essendo costituite unicamente da elastomero omogeneo, senza inserti metallici, offrono tutte le caratteristiche dell’elastomero impiegato; poiché sono fornibili a scelta negli elastomeri NBR, FPM, EPDM, MVQ o CR sono idonee per applicazioni con temperature comprese tra -60° e +200°C ed a contatto di ampie gamme di aggressivi chimici;inoltre, sono fornibili anche in mescole conformi alle norme FDA (Food and Drug Administration). Le guarnizioni V-Seal trovano impiego nelle applicazioni in cui occorre una tenuta protettiva di organi meccanici rotanti, dallo sporco e dalla polvere, insieme al contenimento del lubrificante nella sede prestabilita; tipici sono i settori delle macchine utensili, agricole, per miniere, per cartiere, per la lavorazione del legno e dei cilindri di laminatoi, ecc. in una gamma dimensionale che comprende diametri per alberi da 3 a 2000 mm.

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here