La spesa in Ricerca& Sviluppo in Italia stenta a crescere

Le imprese ICT investono il 2,3% del fatturato in R&D

0
192

 

I dati presentati da Anitec (l’associazione confindustriale dell’ICT) e Invitalia confermano che gli Investimenti in R&S, i Brevetti, i Fondi per le Start Up e le Infrastrutture Digitali sono ancora insufficienti: ad esempio in Italia si investe poco più dell’1% del Pil in R&S, contro quasi il 3% della Germania. Ci sono però segnali di miglioramento e su questi dobbiamo accelerare. Dal 2004 al 2014 la spesa per ricerca e sviluppo (R&S) in Italia è cresciuta complessivamente del 31%. Nello stesso periodo l’incremento della spesa R&S nelle imprese è stato pari al 52%: L’81,6% delle attività di ricerca e sviluppo sviluppate nelle imprese sono autofinanziate per oltre 10 miliardi di euro. L’incidenza è dello 0,3% sul fatturato e dell’1,5% sul valore aggiunto. Focalizzandoci però solo sul settore ICT, l’incidenza sul fatturato sale al 2,3%, mentre quella sul valore aggiunto passa al 5,3%. La spesa nazionale in R&S delle aziende del settore ICT rappresenta (con 2.120.266). Oltre il 21% del totale degli investimenti intra-muros compiuti dalle imprese in tutti i settori. Per saperne di più: http://www.associazioneanitec.it/wp-content/uploads/2017/04/CS-ANITEC-INVITALIA-anitec12_04_2104.pdf

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here