A MECSPE 2018, POWER DRIVE 4.0

0
190
Al padiglione 5, i visitatori provenienti dal mondo delle trasmissioni di potenza oleopneumatiche e meccaniche, potranno trovare la giusta soluzione alle specifiche richieste applicative.

Oltre al salone Fabbrica Digitale, MECSPE 2018 sarà arricchita dalla terza edizione di POWER DRIVE, per scoprire quali sono le trasmissioni di potenza del futuro.

Entro il 2020 oltre 1,7 milioni di nuovi robot industriali saranno installati nelle fabbriche di tutto il mondo. Questi, in sintesi, i risultati del “World Robotics Report”, pubblicato dall’IFR (International Federation of Robotics), che per il 2017 prevede le installazioni di nuovi robot in aumento del 21% nell’area Asia-Australia, del 16% nelle Americhe e dell’8% in Europa. Tra i fattori principali per questi sviluppi, vi è l’impiego di robot in risposta ai cicli economici più brevi e la richiesta di produrre con una maggiore flessibilità e su misura delle necessità dei clienti di tutti i settori produttivi. Un’esperienza, quella dell’automazione, sempre più immersiva per chi avrà modo di partecipare alla prossima edizione di MECSPE, la manifestazione del manifatturiero 4.0 promossa da Senaf, che si terrà a Fiere di Parma dal 22 al 24 marzo 2018 e che proporrà tutte le novità sul fronte della digitalizzazione e dell’innovazione. Nuove iniziative in ottica 4.0, tutte volte a rendere ancora più sinergico e attivo il percorso di visitatori, aziende ed espositori e 12 Saloni tematici, per i quali si prevede una migliore suddivisione all’interno del quartiere fieristico, con la costruzione di un nuovo padiglione per permettere un’esplorazione più fluida e un maggiore orientamento.

Nel nuovo padiglione, il 4.1, che sorge tra il 3 e il 5 ed è la diretta prosecuzione dell’ingresso Sud, sarà sviluppato il salone Fabbrica Digitale, che presenta le nuove frontiere della digitalizzazione per la fabbrica (applicazioni, dispositivi, strumentazione e componentistica intelligente per l’interpretazione e la connessione dei processi). Il salone, sulla spinta della crescente richiesta del mercato e dell’attenzione che le aziende pongono sui processi di digitalizzazione, ha visto un incremento del 24% dei suoi espositori. Tra le aziende, presenti grandi multinazionali del settore IT e innovativi spin-off.

Al padiglione 5 il salone Power Drive

MECSPE 2018 sarà arricchita dalla terza edizione di POWER DRIVE, salone specializzato dedicato ai sistemi e componenti per la trasmissione di potenza inserito in un contesto autorevole dell’industria meccanica manifatturiera.

Al padiglione 5, i visitatori provenienti dal mondo delle trasmissioni di potenza oleopneumatiche e meccaniche, potranno trovare la giusta soluzione alle specifiche richieste applicative e tutte le novità nei seguenti comparti:

  • Organi di trasmissione, Comandi e Azionamenti;
  • Oleodinamica & Pneumatica
  • Meccatronica;
  • Controllo del movimento;
  • Manutenzione;
  • Aria compressa.

Power Drive sarà presentato in un nuovo contesto totalmente dedicato all’automazione, che si svilupperà attraverso i seguenti saloni sinergici:

  • Subfornitura elettronica: lavorazioni elettroniche in conto terzi;
  • Motek Italy: manipolazione, assemblaggio, automazione di fabbrica;
  • Logistica: movimentazione–material handling, lean manufacturing supply chain management.

La fabbrica Digitale 4.0

Nell’Ingresso Sud, infine, si svilupperà il cuore pulsante della fiera, la “Fabbrica Digitale 4.0”, con 8 filiere e 52 partner, pronti a confrontarsi sui sistemi e sulle novità in materia di integrazione digitale che contribuiscono a progettare l’industria di domani, mostrando il ruolo determinante delle tecnologie abilitanti 4.0 nei diversi settori e contesti applicativi. Tra i temi al centro, connettività e strumenti per la piccola impresa, robotica collaborativa in un ambito di produzione parametrizzata e/o di piccoli lotti, sviluppo prodotto con metodica 4.0, simulazione di prodotti e processi, tracciabilità, manutenzione, additive manufacturing e logistica 4.0. Delle otto filiere presenti nell’area, 6 vedono tra i partner aziende di robotica, anche di tipo collaborativo, a sottolineare il ruolo sempre più centrale dell’automazione nelle officine.

Comau, Fanuc, Kuka, Universal Robot saranno quindi presenti con i loro system integrator per supportare le diverse filiere sia a livello di asservimento delle macchine, sia di logistica in ottica 4.0.

Inoltre, anche quest’anno sarà predisposto nell’area della Fabbrica Digitale un bar tecnologico dove i visitatori potranno gustare un gelato serviti da un robot collaborativo di Fanuc. Nell’arena della Fabbrica Digitale 4.0 si terrà il momento conclusivo della terza edizione del “Premio Innovazione Robotica” nella giornata di venerdì 23 marzo. Il Premio è rivolto alle applicazioni realizzate da aziende italiane; una particolare sezione è poi dedicata ai progetti “orizzonti” presentati da università, centri di ricerca e spin-off. Il Premio, in entrambe le categorie, terrà conto degli elementi di valorizzazione, di unicità e di innovatività della soluzione.

Per tutte le informazioni: www.mecspe.com

Una mostra all’insegna della formazione

Ma MECSPE 2018 è anche tanta formazione. Nell’ambito di MECSPE si terranno due eventi appositamente pensati per i progettisti e costruttori del comparto trasmissioni di potenza: un’edizione Speciale de Il Venerdì dell’Ingranaggio: “Progettare e Costruire gli Ingranaggi del Futuro” e la Tavola Rotonda POWER DRIVE 4.0.

Progettare e Costruire gli Ingranaggi del Futuro

I recenti convegni internazionali, riguardanti gli ingranaggi in generale e le trasmissioni per applicazioni automotive in particolare, hanno evidenziato che le ruote dentate non hanno ancora raggiunto l’apice del proprio sviluppo: pur trattandosi indubbiamente di un prodotto maturo, vi sono ancora significativi margini di miglioramento e sfide da raccogliere per gli ingranaggi del futuro.

Requisiti sempre più stringenti in termini di lightweigth, densità di potenza, NVH (Noise Vibration and Harshness) ed efficienza, stimolano i progettisti ad esplorare nuove soluzioni e materiali o ad applicare agli ingranaggi di tutti i giorni ciò che fino ad oggi era riservato ai settori di punta e alle applicazioni speciali, come quelle aerospaziali.

Gli ingranaggi del futuro, però, vanno anche costruiti: quello che i progettisti concepiscono deve essere realizzabile e l’integrazione tra progetto e tecnologia è sempre più evidente. Anche l’evoluzione dei più rinomati centri di ricerca internazionali lo conferma: gli specialisti storici del progetto si sono attrezzati per le lavorazioni e i tecnologi si occupano sempre più anche di requisiti funzionali e di verifiche di resistenza.

Anche l’efficienza economica dell’intero processo produttivo gioca un ruolo determinante: le lavorazioni tradizionali possono contare su macchine dedicate sempre più evolute, ma anche l’applicazione agli ingranaggi di macchine universali sti sta facendo sempre più spazio, mentre le tecniche per formatura si propongono come alternativa attraente per i volumi di produzione elevati. E che dire delle tecnologie emergenti, additive manufacturing, segnatamente: quale sarà il loro ruolo?

Proprio per discutere su questo importante tema, nell’ambito di MECSPE, la rivista Organi di Trasmissione organizza in data 23 marzo 2018, presso la Sala Barilla, dalle ore 10 alle ore 13, un’edizione speciale del Venerdì dell’Ingranaggio.

Il workshop “Progettare e Costruire gli Ingranaggi del Futuro”, sarà aperto dal Professor Karsten Stahl, dell’istituto FZG dell’Università di Monaco di Baviera.

Intitolato “Progettare e Costruire gli Ingranaggi del Futuro”, il workshop sarà aperto dal Professor Karsten Stahl, dell’istituto FZG dell’Università di Monaco di Baviera, con una presentazione dedicata alle tendenze in atto negli ingranaggi, per i veicoli elettrici e ibridi ma non solo, e ai più importanti progetti in corso presso le aziende, le università e i centri di ricerca.

Sarà poi dato spazio a relatori di aziende espositrici del settore delle macchine utensili per ingranaggi, per illustrare il ruolo delle lavorazioni nella costruzione degli ingranaggi del futuro e, in particolare, per presentare le proprie proposte di innovazione. Sarà anche lasciato spazio alle domande e alla discussione. Modererà l’incontro il Prof. Carlo Gorla del Politecnico di Milano e direttore Tecnico di Organi di Trasmissione.

Sarà un’edizione speciale e internazionale del venerdì dell’ingranaggio, alla quale sono invitati tutti i visitatori della mostra.

Venerdì 23 marzo 2018, dalle ore 10 alle ore 13, presso la Sala Barilla.

La Tavola Rotonda POWER DRIVE 4.0

L’impatto della filosofia 4.0 nelle industrie del settore meccanico è stato forte. L’integrazione tra sistemi di comunicazione e organizzazione della fabbrica, nonché l’impatto della robotica, hanno profondamente modificato il profilo delle aziende moderne. Questi sono solo alcuni dei temi che saranno trattati nel corso della tavola rotonda Power Drive 4.0. Un tavolo di confronto tra i principali esponenti del settore della trasmissione di potenza in cui saranno analizzati anche aspetti inerenti la sicurezza funzionale (Functional Safety) ela gestione dei Big Data all’interno dell’azienda. Non mancherà uno sguardo sul mercato e sulla formazione del personale.

Visitatori ed espositori sono attesi venerdì 23 marzo alle ore 11 presso l’arena Fabbrica Digitale 4.0.

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here